Camera di Commercio di Piacenza
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Risparmio carburanti ed emissioni CO2
Azioni sul documento

Informazioni sul risparmio di carburante ed emissioni di CO2 nella commercializzazione di autovetture nuove

pubblicato il 20/07/2010 12:05, ultima modifica 05/12/2017 10:03

Nel 1999 la Comunità Europea ha adottato una Direttiva ( 1999/94/CE) per la messa a disposizione dei consumatori di informazioni sul consumo d carburante e le emissioni di CO2 delle autovetture nuove oggetto di commercializzazione. La Direttiva è stata recepita dall'Italia con D.P.R. 17 febbraio 2003 n. 84 ( di seguito Regolamento).

Il Regolamento pone a carico dei costruttori e dei rivenditori precisi obblighi informativi e di trasparenza che, se non rispettati, comportano l'applicazione di sanzioni amministrativa a cura delle autorità di vigilanza.

Ambito di applicazione

Il Regolamento si applica solo alle autovetture nuove, non oggetto di precedente compravendita al dettaglio, e appartenenti alla categoria M1 definita come autoveicolo a motore destinato al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere, oltre al sedile del conducente, esclusi veicoli speciali e ciclomotori. Rientrano nel concetto di autovetture nuove anche le auto a km 0 e/o aziendali quando intestate a case produttrici di auto, società di leasing, concessionarie e/o venditori d'auto in genere. I rivenditori di auto a km 0 e/o aziendali sono quindi tenuti a pubblicizzare i dati ufficiali di consumo di carburante e di emissione di CO2 di queste auto sia nei saloni espositivi che sui periodici, riviste a diffusione locale e/o in eventuali pagine web e, comunque, su tutto il materiale promozionale divulgato in genere.

Obblighi dei costruttori

Entro il 15 dicembre di ogni anno i costruttori hanno l’obbligo di fornire al Ministero dello Sviluppo Economico un elenco di tutti i modelli di auto nuove, raggruppati per marca e in ordine alfabetico.

Per ogni modello deve essere indicato:

  1. il tipo di carburante;
  2. il consumo ufficiale di carburante espresso in litri per 100 chilometri o in chilometri per litro;
  3. il valore delle emissioni ufficiali di CO2 espresso in grammi per chilometro.

Il costruttore fornisce al responsabile del punto vendita un manifesto contenente le stesse informazioni.

Obblighi dei responsabili di punti vendita e trasparenza dell'informazione

I responsabili dei punti vendita avuto riguardo alle autovetture nuove in categoria M1 esposte o commercializzate hanno l’obbligo di:

  1. apporre su ogni ogni modello di autovettura, o nelle immediate vicinanze, un'etichetta relativa al consumo di carburante ed alle emissioni di CO2 conforme ai requisiti di cui all'allegato I del Regolamento;
  2. esporre nel locale un manifesto (dimensione minima cm 57x70) o uno schermo di visualizzazione di almeno 17” contenente l’elenco dei dati ufficiali relativi al consumo di carburante ed alle emissioni di CO2 per ciascun modello di autovettura in conformità a contenuti e modalità di cui all'allegato III del Regolamento;
  3. consegnare gratuitamente al consumatore che ne faccia richiesta la Guida al risparmio di carburante ed alle emissioni di CO2 delle autovetture nuove commercializzate in Italia consultabile e scaricabile sul sito del Ministero delle Sviluppo Economico.

    Sugli strumenti informativi sopra elencati è fatto divieto di apporre simboli o diciture diverse da quelle prescritte dal Regolamento.

Obblighi informativi nel materiale promozionale

Il  materiale promozionale contiene i valori ufficiali relativi al consumo di carburante ed alle emissioni specifiche di CO2 dei modelli di autovetture alle quali si riferisce.

Se il materiale promozionale è a stampa e divulgato, cioè utilizzato per la commercializzazione, pubblicizzazione e promozione al grande pubblico dei veicoli, lo stesso deve altresì essere conforme ai requisiti di cui all'allegato IV del Regolamento. Rientrano nella definizione di materiale promozionale a stampa non solo gli opuscoli e gli annunci pubblicitari ma anche i manuali tecnici e simili.

Ruolo della Camera di Commercio e sanzioni

Alla Camera di Commercio compete la vigilanza sugli adempimenti prescritti dal D.P.R. n. 84/2003 e l'eventuale contestazione delle violazioni amministrative accertate anche tramite accesso diretto ai punti vendita.

A chiunque ometta di adempiere o adempia in modo incompleto o erroneo gli obblighi informativi e di trasparenza prescritti dal Regolamento di applica infatti una sanzione amministrativa pecuniaria da € 250,00 a € 1000,00.

 

Presso la Camera di Commercio è altresì disponibile la Guida al risparmio di carburante ed alle emissioni di CO2 delle autovetture nuove commercializzate in Italia - anno 2016.

.

APPROFONDIMENTI

DPR 17/2/2003, n.84
Regolamento di attuazione della direttiva 1999/94/CE concernente la disponibilità di informazioni sul risparmio di carburante e sulle emissioni di CO2 da fornire ai consumatori per quanto riguarda la commercializzazione di autovetture nuove.

Guida al risparmio di carburante ed alle emissioni di CO2 - 2016

2.9375
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali

Privacy

Codice Fiscale e Partita IVA
00276970332

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Piacenza

Piazza Cavalli, 35 - 29121 Piacenza
Telefono 0523 3861 Fax 0523 334367
PEC: cciaa.piacenza@pc.legalmail.camcom.it