Camera di Commercio di Piacenza
Tu sei qui: Portale Notizie Fornitori della Camera di commercio: informazioni sulla fatturazione elettronica
Azioni sul documento

Fornitori della Camera di commercio: informazioni sulla fatturazione elettronica

— archiviato sotto:
pubblicato il 01/05/2015 11:25, ultima modifica 21/09/2020 19:59

Dal 31 marzo 2015 la Camera di commercio dovrà accettare solo fatture trasmesse in modalità elettronica dai propri fornitori. Tutte le informazioni per procedere nel modo corretto.

Con la  Legge 244/2007  (legge finanziaria 2008) ed il relativo Regolamento attuativo (Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013) è stato, rispettivamente, introdotto e reso operativo l’obbligo della fatturazione elettronica nei rapporti tra Pubblica Amministrazione e fornitori ai fini del pagamento.

Il Decreto Legge  n. 66/2014, convertito con modificazioni dalla Legge n. 89/2014 ha fissato nel 31 marzo 2015 la data a partire dalla quale questa Amministrazione potrà accettare solo fatture trasmesse in modalità elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

Inoltre, trascorsi  3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.

Per le finalità di cui sopra, questa Amministrazione ha provveduto ad accreditare i propri uffici, deputati alla ricezione delle fatture elettroniche, inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA: www.indicepa.gov.it) con l’assegnazione del relativo Codice Univoco Ufficio.

Il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura  elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’ufficio destinatario.

A completamento del quadro regolamentare, si segnala che l’allegato B “Regole tecniche” al citato DM 55/2013, contiene le modalità di emissione e trasmissione della fattura elettronica alla pubblica Amministrazione per mezzo dello SdI, mentre l’allegato C “Linee guida” del medesimo decreto, riguarda le operazioni per la gestione dell’intero processo di fatturazione.

Si riporta di seguito l’ufficio destinatario della fatturazione elettronica col relativo codice univoco ufficio, al quale dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche a far data dal 31 marzo 2015.

Codice Univoco Ufficio

Descrizione Ufficio

3PK8CH

UO Bilancio e programmazione,contabilità e tributi

 

Oltre al Codice univoco ufficio che deve essere inserito obbligatoriamente nell’elemento “Codice Destinatario” del tracciato della fattura elettronica, ai sensi dell’art. 25 del DL n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso la PA devono riportare:

  • Il codice identificativo di gara  (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136/2010;
  • Il codice unico di progetto (CUP) , in caso di fatture relative a opere pubbliche.

Pertanto questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, ove previsti.

Nel  sito www.fatturapa.gov.it sono disponibili ulteriori informazioni in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica.

Si segnala inoltre che le Camere di Commercio, tramite la piattaforma https://fattura-pa.infocamere.it , oltre a diffondere contenuti formativi ed informativi sulla fatturazione elettronica, mettono a disposizione delle piccole e medie imprese italiane un supporto operativo per  l’emissione e la completa gestione delle fatture elettroniche.

3.0
Nessuna valutazione impostata
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali

Privacy

Dichiarazione di accessibilità

Codice Fiscale e Partita IVA
00276970332

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Piacenza

Piazza Cavalli, 35 - 29121 Piacenza
Telefono 0523 3861 Fax 0523 334367
PEC: cciaa.piacenza@pc.legalmail.camcom.it