Camera di Commercio di Piacenza
Tu sei qui: Portale Newsletter Internazionalizzazione InfoEstero - Camera di commercio di Piacenza InfoEstero – Camera di Commercio di Piacenza – Numero 16

InfoEstero – Camera di Commercio di Piacenza – Numero 16


23/10/2017

Informazioni e novità per l’internazionalizzazione

Servizi alle imprese

Variazione modalità di rilascio certificati d’origine

Tenuto conto delle esigenze organizzative dettate dalla ridotta disponibilità di personale e rilevata la necessità di assicurare uniformità nei tempi di evasione delle pratiche - a prescindere dalla modalità di presentazione - vi informiamo che a decorrere dal 1 novembre 2017 non sarà più contemplato il rilascio a vista del certificato d’origine; di conseguenza, per le aziende che decidessero di non utilizzare la modalità telematica, si prevede il deposito della pratica cartacea presso gli uffici ed il ritiro del relativo certificato d’origine previo ricevimento di un messaggio e-mail di avvenuto completamento dell’istruttoria, non necessariamente nella stessa giornata. In conformità a quanto prescritto dalla normativa per la salvaguardia dei servizi minimi essenziali, dalla procedura sopra descritta restano escluse le pratiche relative allo sdoganamento e spedizione delle merci deperibili, che continueranno a beneficiare del rilascio a vista. In caso di pratiche urgenti, la cui necessità deve essere debitamente documentata, per entrambe le modalità di trasmissione (cartacea o telematica) è possibile ottenere il rilascio del certificato nella stessa giornata di presentazione; il numero massimo di urgenze riconosciute a ciascuna azienda non può essere superiore al 10% delle pratiche rilasciate nell’anno precedente. Sul nostro sito - al seguente link - troverete le istruzioni per l’invio telematico della richiesta di certificato d’origine.

Richieste telematiche di Certificati di origine

In aggiunta alla consueta pratica cartacea, a sportello, le imprese possono presentare la richiesta di Certificati di origine e di altri documenti da vidimare per vendite all'estero attraverso la piattaforma informatica Cert'O. Con Cert'O è possibile effettuare la richiesta dei certificati di origine e il pagamento dei relativi diritti di segreteria direttamente dal proprio ufficio, recandosi poi in Camera di commercio per il ritiro dei documenti vidimati. Il documento richiesto e pagato telematicamente deve essere ritirato allo Sportello perché le autorità doganali esigono la firma autografa del funzionario camerale.

Nonostante questo limite, l'utilizzo della modalità telematica offre numerosi vantaggi alle imprese: evitare code allo Sportello per la presentazione e ritirare con corsia preferenziale; monitorare le richieste attraverso il proprio PC; ricevere un controllo preventivo sulla corretta compilazione della domanda da parte dell'ufficio; firmare i documenti elettronicamente, permettendo così al legale rappresentante di sottoscriverli anche se fisicamente distante dall'azienda.

Per poter utilizzare la pratica telematica Cert'O è necessario: che il legale rappresentante o chi ha potere di firma dei documenti sia  in possesso di un dispositivo di firma digitale e che l’impresa si registri al portale Registro Imprese scegliendo  una modalità di pagamento dei diritti di segreteria (carta di credito, ICONTO o Unicredit pagonline).

Informazioni dettagliate sono disponibili sul nostro sito al seguente link

Iniziative e progetti

“Promozione Export e internazionalizzazione intelligente”

La Regione Emilia-Romagna e le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna insieme per offrire alle imprese del territorio concrete opportunità per rafforzare la loro presenza sui mercati internazionali e sostenere la competitività del sistema produttivo regionale. Il progetto del sistema camerale di “Promozione export e internazionalizzazione intelligente” prevede la concessione di contributi alle imprese emiliano-romagnole nell’ambito di un apposito bando regionale. Sono oltre 547 mila euro i fondi che le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna, con risorse derivanti da tale incremento e/o con risorse proprie, destinano per la prima annualità a tale scopo, fondi che la Regione Emilia-Romagna è impegnata ad integrare con risorse proprie.

Progetti di sistema definiti per Paese/settore, attività di incoming e b2b e progetti di internazionalizzazione realizzati direttamente dalle imprese regionali: sono queste le tre linee di intervento che saranno oggetto del bando al quale potranno accedere tutte le imprese e le reti formali di imprese (L. 33/2009) con sede legale e unità operativa in Emilia-Romagna, ad esclusione delle imprese agricole.

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 30 ottobre 2017 fino al 20 novembre 2017

Per maggiori informazioni consultare il sito

Voucher per l'internazionalizzazione - 2017

Con decreto del Direttore Generale per le politiche internazionalizzazione e la promozione degli scambi del 18 settembre 2017, il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità operative e i termini per la richiesta e la concessione dei “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali. L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017. Le PMI che intendono richiedere l’accesso ai voucher potranno iniziare la compilazione on-line della domanda a partire dal 21 novembre 2017. Le domande completate e firmate digitalmente dovranno essere presentate esclusivamente online a partire dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017 e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 1° dicembre 2017.

Per maggiori informazioni visitare il sito e la scheda informativa

Promozione dei vini emiliano-romagnoli nei Paesi extraeuropei

Oltre 6 milioni di euro per sostenere la promozione del vino nei mercati esteri extraeuropei. La Giunta regionale ha approvato il bando 2017 per le azioni di sostegno alla promozione dei vini Docg, Doc, Igt e da agricoltura biologica nei Paesi al di fuori dell'Unione europea. Il bando è rivolto ad aziende agricole in forma singola e associata, Consorzi e gruppi di impresa per progetti che prevedono un minimo di 200 mila euro di investimento. Verranno finanziati, nella misura massima del 50% della spesa ammissibile, gli interventi aziendali di partecipazione ad eventi e fiere, l'incoming rivolto ad operatori commerciali di altri Paesi, le promozioni nei punti vendita e l'allestimento di spazi e di attrezzature destinate alle degustazioni da svolgere "in cantina. Le domande vanno presentate entro le ore 15 di lunedì 6 novembre 2017 al Servizio "Innovazione, Qualità, Promozione e Internazionalizzazione del Sistema Agroalimentare" della Direzione Generale agricoltura della Regione Emilia-Romagna.

Per maggiori informazioni consultare il sito

Incontri e seminari

Strumenti di pagamento e di garanzia nelle vendite internazionali

Mercoledì 25 ottobre 2017 ore 09.30 - 13.00 e 14.00 - 17.00 presso la sede camerale di Via Ganaceto 134 – Modena, PROMEC, Azienda Speciale per l'internazionalizzazione della Camera di Commercio di Modena, nell'ambito delle iniziative volte ad approfondire gli aspetti più tecnici connessi all'internazionalizzazione, invita tutte le imprese interessate ad una giornata formativa di approfondimento in materia di pagamenti internazionali. Scopo del seminario è quello di fornire le conoscenze applicative circa gli strumenti di pagamento e di garanzia bancaria più efficaci al fine di mettere "in sicurezza" i propri crediti derivanti dai contratti internazionali di Fornitura.

Per maggiori informazioni consultare il seguente link

Commercio Estero e Internazionalizzazione: incontro a Bologna

La variabile "internazionalizzazione" riveste un ruolo primario nelle politiche di sviluppo per le imprese e per la competitività dei sistemi produttivi locali. Internazionalizzarsi oggi rappresenta un passo necessario: le caratteristiche del nostro tessuto industriale e la potenziale crescente richiesta di prodotti "made in Italy" in tutto il mondo rappresentano i principali driver che dovrebbero indurre le nostre imprese a guardare all'estero. Su questi temi si concentra il seminario "Pensare Globale per rendere l'azienda internazionale con efficienza ed efficacia" in programma giovedì 26 ottobre (dalle ore 14) a Bologna nella sede IFOA di viale Aldo Moro, 62.  Relatore sarà il dottor Marco Besi - Temporary Manager, Consulente e docente per l'Internazionalizzazione e Web Marketing che si soffermerà su alcuni aspetti: presentazione del sistema-territorio regionale in ambito di contesto sociale, istruzione/formazione, economia: come scegliere i mercati più profittevoli; gli strumenti e le competenze necessarie per un processo moda di successo. Il seminario, gratuito, è cofinanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo dalla Regione Emilia Romagna - FSE Asse I Occupazione.

Per informazioni, Annalisa Evelin Calì Telefono 051 368652 E-mail cali@ifoa.it

Fiere internazionali

Partecipazione collettiva Prodexpo 2018 – Mosca

L'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con il Ministero Politiche Agricole Alimentari e Forestali organizza la partecipazione collettiva in occasione della Fiera Prodexpo che si terrà presso l'Expocentre di  Mosca dal 5 al 9 febbraio 2018. Scadenza adesioni venerdì 2 novembre 2017

Per maggiori informazioni e adesione consultare la circolare informativa

Camera di commercio di Piacenza – Sportello Internazionalizzazione
Piazza Cavalli, 35 – 29121 Piacenza – Tel.0523 386241-256-292
commercio.estero@pc.camcom.it

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali

Privacy

Dichiarazione di accessibilità

Codice Fiscale e Partita IVA
00276970332

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Piacenza

Piazza Cavalli, 35 - 29121 Piacenza
Telefono 0523 3861 Fax 0523 334367
PEC: cciaa.piacenza@pc.legalmail.camcom.it