Camera di Commercio di Piacenza
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Metrologia legale Titolari e Fabbricanti Metrici
Azioni sul documento

Titolari e Fabbricanti Metrici

pubblicato il 01/12/2010 17:00, ultima modifica 16/10/2021 12:40

Chi è il Titolare degli strumenti di misura?

Il titolare dello strumento di misura è la persona fisica o giuridica titolare della proprietà dello strumento di misura o che, ad altro titolo, ha la responsabilità dell'attività di misura. Gli strumenti di misura in servizio, qualora utilizzati per le funzioni di misura legali, sono sottoposti, oltre che alla verificazione prima o valutazione della conformità  alla verificazione periodica.

Strumento di misura è uno strumento soggetto alla normativa nazionale ed europea utilizzato per una funzione di misura legale nell’ambito delle transazioni commerciali per la determinazione di un corrispettivo.

La verificazione periodica è il controllo metrologico legale periodico effettuato sugli strumenti di misura dopo la loro messa in servizio, secondo la periodicità definita in funzione delle caratteristiche metrologiche, o a seguito di riparazione per qualsiasi motivo comportante la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico.

Sono funzioni di misura legali la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà nelle transazioni commerciali.

Obblighi del Titolare dello strumento di misura

A) Il  titolare metrico ha l’obbligo di:

- comunicare entro 30 giorni alla Camera di commercio, la data di inizio utilizzo e fine utilizzo degli strumenti e tutti gli elementi previsti dall'art.9 c. 2 del D.M. 93/2017;
- mantenere l’integrità del contrassegno apposto in sede di verificazione periodica, nonché di ogni altro marchio, sigillo (anche elettronico) o elemento di protezione;
- curare l’integrità dei sigilli provvisori applicati dal riparatore;
- curare il corretto funzionamento dei propri strumenti non utilizzandoli in caso di evidenti difettosità o non conformità;
- conservare il libretto metrologico verificando che esso venga aggiornato con i dati della riparazione, della verifica periodica o delle vigilanze;
- sottoporre a verificazione periodica entro i termini previsti dal D.M. n. 93/2017, gli strumenti di cui è titolare

Il titolare di strumenti riscontrati difettosi e sottoposti a riparazione può porli nuovamente in uso se muniti di sigilli provvisori, per un massimo di 10 giorni e, successivamente alla richiesta di una nuova verificazione periodica, fino all'esecuzione della verificazione stessa. Qualora la riparazione sia stata effettuata su uno strumento non ancora dotato di libretto metrologico il titolare deve esigere dal riparatore una dichiarazione contenente la descrizione dell'intervento effettuato e indicazione dei sigilli provvisori applicati .

B) Il  titolare metrico è soggetto all'obbligo della verificazione periodica

La verificazione periodica è il controllo metrologico legale periodico effettuato sugli strumenti di misura dopo la loro messa in servizio, secondo la periodicità definita in funzione delle caratteristiche metrologiche, o a seguito di riparazione per qualsiasi motivo comportante la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico.

La verificazione periodica ha lo scopo di accertare se gli strumenti di misura riportano i bolli di verificazione prima nazionale, o di quelli CEE/CE, o della marcatura CE e della marcatura metrologica supplementare M e se hanno conservato gli errori massimi tollerati per tale tipologia di controllo.

Gli strumenti di misura sono sottoposti a verificazione periodica a partire dalla data della loro messa in servizio e, comunque, non oltre due anni dall’anno di esecuzione della verificazione prima nazionale o CEE/CE o della marcatura CE o della marcatura metrologica supplementare e comunque  secondo le modalità e le periodicità definite dal Decreto Ministeriale n. 93 del 21 aprile 2017   (G.U. n. 141 del 20/06/2017).

A norma dell’art. 4, comma 1 del D.M. 93/2017, la verificazione periodica degli strumenti di misura in servizio è eseguita esclusivamente dagli Organismi / Laboratori in possesso dei requisiti specificati all’allegato I del provvedimento, che abbiano presentato apposita Segnalazione Certificata di Inizio Attività ad Unioncamere e che risultino iscritti nell’apposito elenco nazionale e reperibili al seguente link

http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=10.2.2

 

Categoria

Periodicità della verificazione

Strumenti per pesare a funzionamento non automatico

3 anni

Strumenti per pesare a funzionamento automatico : selezionatrici ponderali per la determinazione della massa di prodotti preconfezionati ed etichettatrici di peso e di peso / prezzo:

1 anno

Strumenti per pesare a funzionamento automatico : altre tipologie 2 anni

Sistemi per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall'acqua

2 anni

Misuratori massici di gas metano per autotrazione

2 anni

Misure di capacita'

4 anni

Pesi

4 anni

Contatori dell'acqua : meccanici con portata permanente (Q3) fino a 16 m3/h compresi:

10 anni
Contatori dell'acqua : statici e venturimetrici con portata permanente (Q3) maggiore di 16 m3/h: 13 anni
Contatori del gas : a pareti deformabili 16 anni
Contatori del gas : a turbina o rotondi 10 anni
Contatori del gas : altre tecnologie 8 anni
Dispositivi di conversione del volume :sensori di pressione e temperatura sostituibili: 2 anni
Dispositivi di conversione del volume :sensori di pressione e temperatura parti integranti 4 anni
Dispositivi di conversione del volume :approvati insieme ai contatori 8 anni
Contatori di energia elettrica attiva : elettromeccanici 18 anni
Contatori di energia elettrica attiva : statisi - bassa tensione (BT - fra 50V e 1000V di classe di precisione A, B o C: 15 anni
Contatori di energia elettrica attiva : statisi - media e alta tensione (MT - AT > 1000V): 10 anni
Contatori di calore : portata Qp fino a 3 m³/h con sensore di flusso meccanico: 6 anni
Contatori di calore : portata Qp fino a 3 m³/h con sensore di flusso statico 9 anni
Contatori di calore : portata Qp superiore a 3 m³/h con sensore di flusso meccanico: 5 anni
Contatori di calore : portata Qp superiore a 3 m³/h con sensore di flusso statico 8 anni
Indicatori di livello 2 anni
Tassametri 2 anni

Strumenti per la misura dellla dimensionei

3 anni

Strumenti di misura diversi da quelli sopra riportati

3 anni

L'esito positivo della verificazione periodica è attestato mediante applicazione di una targhetta autoadesiva distruttibile con la rimozione, che riporta la data di scadenza (mese/anno) della verifica stessa.  Gli strumenti che in sede di verifica periodica risultino fuori dal campo degli errori massimi ammissibili prescritti dalla vigente normativa possono essere detenuti dall'utente nel luogo dell'attività purchè non utilizzati.  Essi potranno essere riutilizzati previa riparazione e nuova richiesta di verifica periodica.

Elenco dei Titolari strumenti metrici

La Camera di Commercio realizza l'elenco provinciale dei titolari degli strumenti di misura ( art. 9 del DM 93/2017) formato sulla base dei dati del Registro delle Imprese.
L’elenco dei Titolari contiene, oltre alle generalità ed al luogo di esercizio di ogni utente, l’attività esercitata ed ogni altra informazione in funzione delle scadenze della verificazione periodica degli strumenti.
Presso la Camera di Commercio sono consultabili, anche per via informatica e telematica, - a richiesta, ed ai soli fini dell'applicazione delle specifiche disposizioni regolamentari e della vigente normativa in materia di metrologia legale - l'elenco dei titolari dei contatori del gas e dei dispositivi di conversione, dei contatori dell'acqua, dei contatori di calore e dei contatori di energia elettrica attiva.

Vigilanza ed accertamento violazioni da parte dell’Ufficio Metrico

Gli  uffici metrici  delle Camere di Commercio esercitano compiti di vigilanza nei confronti dei:
- titolari degli strumenti metrici;
- riparatori degli strumenti metrici;
- organismi abilitati alla verifica periodica;
- organismi notificati all’approvazione strumenti metrici.

Nello svolgimento dell’attività di vigilanza sulla corretta applicazione delle norme gli incaricati  della Camera di Commercio rivestono la qualifica di agenti o ufficiali di polizia giudiziaria e dopo esibizione di tessera di riconoscimento possono accedere ai luoghi dove gli strumenti metrici sono messi in servizio o immagazzinati.
Se nel corso dell’attività di vigilanza vengono riscontrate inosservanze delle norme in materia di metrologia legale gli incaricati dell’ispezione  procedono alla redazione di apposito verbale di sopralluogo con contestuale o successivo accertamento e contestazione di violazione amministrativa.

2.66666666667
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali

Privacy

Dichiarazione di accessibilità

Codice Fiscale e Partita IVA
00276970332

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Piacenza

Piazza Cavalli, 35 - 29121 Piacenza
Telefono 0523 3861 Fax 0523 334367
PEC: cciaa.piacenza@pc.legalmail.camcom.it